Pantofole per casa

Quando si rientra a casa dopo una lunga giornata di lavoro tutto quello che si desidera fare è sbarazzarsi dei vestiti che si sono indossati tutto il giorno, farsi una bella doccia calda e lasciare che le preoccupazioni evaporino. Dopo la doccia, in attesa della cena, ovviamente non è possibile (o meglio, sì, ma chi ne ha voglia?) rimettersi le scarpe eleganti del lavoro e quindi, solitamente, si opta per un comodo paio di pantofole. Se si vive in casa con i genitori, da soli o con le amiche, è possibile lasciarsi andare a comodi pigiami sformati e pantofole con il pelo, con sopra disegnati buffi animali o ormai usate e riusate, tanto che ormai andrebbero buttate, anche se non si farà mai perché c’è il lato affettivo che la fa da padrone.

pantofole

Nel caso in cui si convivesse o si fosse sposate, ci si troverà davanti a un importante dilemma in tema di pantofole: potrò usare lo stesso queste morbide, lise, con disegni divertenti e molto poco sensuali perché mi amerà lo stesso, oppure è meglio lasciarle a casa dei miei genitori e optare per un paio di pantofole più neutro e, se possibile, anche un po’ sensuale?

Ovviamente l’amore è essere se stessi, quindi se non volete rinunciare alle vostre comodissime pantofole, poco libidinose ma dalle quali proprio non riuscite a staccarvi, allora portatele anche nella casa nuova per iniziare una nuova vita con il vostro partner. Un consiglio però potrebbe essere quello di tenere un paio di ciabatte un po’ più sexy nell’armadio da indossare quando si vuole lasciare il partner a bocca aperta e fargli dimenticare all’istante tutti i momenti ultra pantofolosi.

Quali corsi seguire per diventare arredatore

Chi è l’arredatore e che tipo di percorso deve intraprendere una persona che voglia diventare arredatore? Il requisito fondamentale per poter diventare arredatore è senza ombra di dubbio il buon gusto. Vi è la possibilità di frequentare un gran numero di corsi diversi, superare degli esami e ricevere delle certificazioni di qualità del proprio operato, ma nel caso in cui non si possedesse questa caratteristica tutto il lavoro potrebbe andare perso e rivelarsi inutile.

diventare arredatore

Il percorso di studi consigliato a chi sogna di diventare arredatore consiste nella frequentazione prima di tutto del liceo artistico, per poi intraprendere il percorso dell’accademia delle belle arti oppure la facoltà di architettura, che mette a disposizione dello studente che vuole diventare arredatore professionista alcuni corsi di studio specifici, al fine di indirizzare la scelta e l’orientamento di cosa studiare verso quanto è maggiormente congeniale per raggiungere il proprio obiettivo. Volendo è anche possibile frequentare, dopo aver discusso la tesi, degli specifici master sul design abitativo, sia in Italia che all’estero, al fine di affinare le proprie abilità e competenze su determinati temi. La facoltà di architettura viene generalmente consigliata a chi ha la passione per l’arredamento ma che non sono sicuri di voler intraprendere questo mestiere, mentre nel caso invece in cui si avesse la chiara idea di voler diventare arredatore di interni, i corsi che vengono istituiti ogni anno dallo IED sono mirati proprio per formare giovani talentuosi in codesto ramo dell’architettura. Dopo aver frequentato gli appositi corsi per diventare arredatore, è possibile iniziare a collaborare con una società già avviata oppure mettersi in proprio: quest’ultima opzione viene solitamente consigliata alle persone solo dopo aver compiuto un po’ di gavetta presso gli studi già affermati, in modo da avere la possibilità di apprendere concretamente il mestiere. Nel caso in cui si desiderasse aprire un’attività in proprio, bisogna aprire la partita Iva ed iscrivere l’attività presso la Camera di Commercio.

Il trucco perfetto… per te: consigli utili

Se siete alla ricerca di un trucco perfetto per il vostro incarnato, che faccia risplendere la pelle e, al contempo, consenta alle occhiaie di sparire, nascoste da uno strato sapiente di make up messo a regola d’arte, allora non perdete tempo e recatevi subito in un negozio di trucchi presente nella vostra città.

Qualora foste brune con la carnagione olivastra e gli occhi scuri, sicuramente i colori della terra sono quelli che fanno maggiormente al caso vostro, come il marrone, il beige e il rosso scuro. Anche il verde e il viola chiaro consentono di esaltare molto l’incarnato, mentre colori come l’azzurro, il giallo, l’arancione e il rosso acceso andrebbero evitati, in quanto non si prestano bene al vostro incarnato. Nel caso invece in cui aveste una pelle pallida, capelli chiari e occhi azzurri o verdi, il consiglio è quello di usare una matita nera o azzurra e gli ombretti che meglio si prestano a essere usati sul vostro incarnato sono quelli tendenti al rosa, l’azzurro, il verde chiaro e, perché no, anche un giallo tenute.

Ogni donna, prima di trovare la perfetta combinazione di colori per la propria pelle, deve effettuare qualche prova, sperimentare i prodotti messi in vendita dai saloni e centri di cosmetica in modo da trovare, oltre al colore, anche la marca dei prodotti che meglio risponde alle proprie esigenze.

Uomini, nel caso in cui voleste regalare dei trucchi alla vostra compagna o ragazza ma non sapeste quali scegliere, andate sul sicuro: prendere una trousse piena di colori di una marca famosa, comprendenti varie nuance e non sbaglierete di certo, con la sicurezza di fare la felicità della vostra partner!

La lingua dietro l’angolo: corsi di inglese online

Il corso inglese online è una fantastica opportunità per tutti coloro che vogliono apprendere la lingua in modo semplice, veloce e divertente. Imparare una nuova lingua comporta sempre scoperte ed emozioni, in quanto consente di entrare in un mondo parallelo dove, invece di dire “mela” si dice “apple” e tutte le parole sono diverse da quelle che, originariamente, nella propria lingua, si è abituati a pronunciare. Questo piccolo esempio linguistico è una dimostrazione del fatto che, con un po’ di costanza e di impegno, tutti possono imparare la lingua seguendo il corso inglese online. Questi corsi possono essere gratuiti o a pagamento e, per scegliere quello più in linea con le proprie esigenze e necessità, è sufficiente accedere alle scuole che offrono tali opportunità e, in pochi clic, si verrà indirizzati sulla pagina di riferimento del corso che si desidera seguire. Nel caso in cui si avesse l’esigenza di partire dalle basi, vi è la possibilità di seguire un corso inglese online per principianti, nel caso invece in cui si avessero già competenze in materia linguistica, sarà sufficiente seguire un corso inglese online di medio o alto livello. In questo caso ciò che verrà approfondito riguarderà la pronuncia e la costruzione di frasi complesse, le quali, per poter essere correttamente elaborate, necessitano che la persona abbia già una conoscenza di base della lingua.

L’inglese è la lingua più parlata al mondo e, se si desidera apprenderla o aumentare la propria conoscenza in materia, seguire un corso inglese online è la soluzione più efficace per risparmiare tempo, fatica e denaro.

Chirurgia refrattiva: operazione agli occhi per eliminare il disturbo visivo

La chirurgia refrattiva consente di eliminare molti disturbi alla vista in pochi minuti, senza tecniche invasive e senza dover più usare il bisturi, con una riduzione molto elevata dei rischi e della possibile insorgenza di complicanze post-operatorie. La chirurgia refrattiva è ormai usata in gran parte delle cliniche oculistiche presenti in Italia e in Europa e la percentuale di coloro che si sono sottoposti agli interventi agli occhi con l’uso di codesta tecnica sono numerosi, tanto che tale opzione, ovvero l’utilizzo della chirurgia refrattiva al posto di quella tradizionale, è stata considerata una delle più innovative degli ultimi decenni.

Il primo passo da fare, quando si decide di volersi sottoporre a un intervento agli occhi con chirurgia refrattiva, è quello di prendere appuntamento con il chirurgo che opera presso la propria clinica oculistica di fiducia, oppure che ci è stata consigliata da amici e parenti, il quale vi visiterà e ascolterà il vostro racconto per quanto concerne i disturbi che avvertite e ciò che desiderate ottenere con l’operazione.

Il chirurgo, prima di procedere con l’intervento di chirurgia refrattiva, chiederà al paziente di effettuare taluni esami di routine, quelli del sangue in primis, al fine di accertare le sua condizioni di salute e non rischiare di andare a operare qualora il quadro clinico non fosse pulito.

Il costo dell’intervento di chirurgia refrattiva è variabile, quindi prima di scegliere la clinica e il chirurgo ai quali rivolgervi, in modo da avere una panoramica complessiva dell’insieme, è consigliabile consultare almeno un paio di cliniche per poter confrontare i prezzi e le tecniche usate durante l’operazione.

 

Trova la tua officina per la riparazione vetri a Torino

Può capitare a chiunque di rovinare, scheggiare o di rompere un vetro del proprio veicolo e, in questi casi, la cosa migliore da fare è rivolgersi ad un centro che effettui riparazione vetri Torino. Se risiedi nella città di Torino, per l’appunto, hai la possibilità di contattare diversi centri di riparazione vetri Torino e ti conviene non aspettare troppo, soprattutto se, in qualche modo, la rottura del vetro non permette alla tua auto di funzionare in modo corretto. Nella città di Torino sono presenti numerosi centri di riparazione vetri, ed è per questo motivo che potrete sempre contare sull’intervento tempestivo di una persona esperta, che nel giro di poco tempo sarà pronta ad intervenire per riparare il vetro rotto della tua macchina. Senza ombra di dubbio avrete visto in tv la pubblicizzazione di diverse attività che riparano prontamente e in poco tempo i vetri rotti delle macchine, servendosi di strumenti e di sostanze specifiche e molto particolari e che agiscono davvero molto velocemente. Nel caso in cui un vetro della vostra auto si dovesse scheggiare o rompersi, quello che vi consigliamo di fare è di non rimandarne la riparazione del vetro, questo perché un vetro rotto, sostituito da qualsiasi altro materiale, mette maggiormente la vostra auto a rischio di furto e poi una macchina senza un finestrino è una macchina fredda, e non è l’ideale, soprattutto durante i mesi freddi. Visti e considerati i rischi che si corrono nel non riparare un vetro, vi consigliamo di nuovo di mettervi in contatto con un centro riparazione vetri Torino. 

Curriculum vitae formato europeo: serve ancora?

 

Il curriculum vitae formato europeo è uno strumento molto importante, se non addirittura indispensabile, per entrare nel mondo del lavoro in qualità di professionisti. Fini ad alcuni anni fa, per lavorare, era molto efficace il passaparola e, se si mandava un resoconto sulla propria vita, i propri dati e le proprie esperienze di lavoro, si tendeva a fare un curriculum più lineare e semplice, senza dover sottostare ai criteri stabiliti oggi dal curriculum vitae formato europeo.

Il mondo del lavoro e i datori di lavoro al giorno d’oggi, soprattutto qualora si cercasse un’occupazione in un settore di alto prestigio, chiedono di visionare un curriculum vitae formato europeo, in modo da avere una scheda tecnica, precisa e dettagliata sulla situazione della persona, sugli studi effettuati e sulle sue esperienze di lavoro.

I primi dati che bisogna inserire nel curriculum vitae formato europeo sono le informazioni anagrafiche, quindi nome, cognome, data di nascita, città e indirizzo di residenza o domicilio (qualora fosse diverso dalla residenza), numero di telefono fisso e cellulare e indirizzo email.

A seguire occorre inserire le informazioni relative alle esperienze lavorative, segnalando la sede, le mansioni e la data di inizio e fine del lavoro, partendo da quella più recente fino ad arrivare a quella più datata. Stesso discorso vale per il percorso scolastico e formativo, anche in questo caso occorre annotare le esperienze da quella più vicina a quella più datata (quindi, partendo ad esempio dall’Università, seguita dalla scuola superiore, con eventuali corso di formazione qualora si fossero fatti).

Pulizie domestiche Torino

pulizie domestiche Torino

Le pulizie domestiche Torino rappresentano un settore sempre più in crescita, in quanto gli impegni della vita quotidiana stanno portando le persone a non avere più il tempo di dedicarsi a tale attività e, negli ultimi anni, sono aumentate le ditte che offrono servizi di vario tipo a coloro che necessitano di avere un aiuto professionale per la detersione e l’igiene, sia a livello privato della propria abitazione, sia professionale qualora si avesse un ufficio o una società.

Nel caso in cui non si avesse la possibilità di pensare personalmente alla pulizia del locale o dei locali, siano essi privati o commerciali, allora si deve richiedere un aiuto e, qualora si vivesse o si lavorasse a Torino o nella provincia della città, quale scelta migliore che contattare un’impresa di pulizie domestiche Torino? Nonostante il termine “domestico” possa far collegare subito a un’abitazione privata, in realtà oggi sono sempre più numerose le società che lavorano presso i condomini e, dall’esterno, se non si legge la targhetta identificativa dell’attività commerciale, non si nota che il locale è diverso da un semplice appartamento. In questo caso il termine “domestico”, riferito alle pulizie, è corretto.

Prima di scegliere quale ditta di pulizie domestiche Torino è più consona a svolgere le attività di detersione e igiene all’interno della propria abitazione o del luogo di lavoro, il consiglio è quello di consultare i preventivi e i servizi messi a disposizione degli utenti da parte di varie compagnie, in modo da evitare le truffe e avere la possibilità di scegliere la ditta che meglio risponde alle proprie necessità.

Connettori Harting

Connettori Harting

Quando si parla di Connettori Harting, si parla di un prodotto che è prima di tutto sicuro, e poi di un prodotto che è efficiente e resistente. I connettori Harting vengono progettati in ambito industriale e vengono utilizzati per scopi di trasporti, macchine utensili ma non solo, anche energia e telecomunicazioni, il tutto ad altissime prestazioni. Harting è il nome di una azienda tedesca che ha maturato una notevolissima esperienza in questo settore e che si occupa, ormai da molto tempo, di progettare, realizzare e mettere in commercio delle soluzioni di ottima qualità, offrendo una altissima resistenza per le connessioni elettriche di potenza ma non solo, anche per la trasmissione dei dati e dei segnali. I connettori Harting offrono una connessione leggera e davvero molto affidabile, proponendo soluzioni di vario genere, in base alle richieste e alle esigenze dei clienti. Proprio per questo motivo l’azienda investe di continuo nel settore della ricerca e dello sviluppo per offrire ai clienti delle soluzioni nuove e soprattutto all’avanguardia in linea con i tempi e con l’evoluzione delle esigenze, per essere sempre competitiva sul mercato. I connettori Harting sono componenti elettriche pensati per le macchine, per i mezzi e i trasporti ferroviari, per le strumentazioni, per le telecomunicazioni di tipo mobile e per la trasmissione dei dati a velocità molto molto alta. Insomma, parliamo quindi di un prodotto molto valido e che non smette mai di essere richiesto, per questo gli esperti continuano a lavorare per migliorarli sempre di più. Non sapete a chi rivolgervi?