mercato libero acea

Mercato libero Acea: le offerte più convenienti

Acea Energia, azienda conosciuta dai romani in quanto espleta il servizio di maggior tutela nella capitale, opera anche sul mercato libero dell’energia elettrica attraverso una serie di offerte sottoscrivibili da tutti i clienti domestici in qualsiasi area geografica italiana. Le offerte mercato libero Acea sono differenziate a seconda della tipologia di cliente: utenti domestici, condomini, liberi professionisti ed aziende. Per la tua casa, le tariffe disponibili per la luce ed il gas sono rispettivamente tre: Acea Unica, Acea Rapida e Acea Viva. Andiamole a scoprire nel dettaglio.

 

Acea Unica Luce

Tra le diverse offerte mercato libero Acea troviamo l’offerta Acea Unica Luce. Acea Unica prevede un prezzo bloccato della componente energia per 24 mesi, con la possibilità di scegliere tra una tariffa monoraria o una bioraria in base alle tue abitudini di consumo e stili di vita. L’attivazione dell’offerta è gratuita e Acea ti regala uno sconto se attivi il servizio di bolletta web. Ciò ti consente di ricevere la bolletta via mail e la domiciliazione bancaria dei pagamenti che ti permette invece, di addebitare la bolletta direttamente sul tuo conto corrente.

Acea Energia Viva

Questa tariffa è l’ideale per chi ha a cuore l’ambiente: infatti, attraverso Acea Energia Viva hai la certezza di utilizzare energia elettrica prodotta esclusivamente con lo sfruttamento di fonti di energia rinnovabili. Il prezzo della bolletta (che è leggermente più elevato rispetto la tariffa precedente) sarà bloccato per 24 mesi, e inoltre avrai anche uno sconto se opterai per la domiciliazione bancaria della bolletta.

Acera Rapida

Si tratta di un’offerta monoraria disponibile solo via web, garantisce il prezzo bloccato della componente energia per 12 mesi. E’ possibile pagare con addebito bancario o con RID. L’obbligo di sottoscrivere online si traduce in un maggiore appeal rispetto le altre offerte mercato libero Acea, tenendo presente però che il prezzo è bloccato per 12 mesi.

Acea Mercato libero: numeri utili

Per risolvere qualsiasi problema legato alla tua fornitura luce e gas, o per qualsiasi altra esigenza, puoi contattare il servizio clienti Acea, disponibile tutti i giorni 24 ore su 24.  Da rete fissa sono disponibili i seguenti numeri:

800.130.334 per chiamate riguardanti la luce;

800.130.338 per chiamate riguardanti il gas;

800.130.333 per le informazioni commerciali, sia da fisso che da cellulare.

Da cellulare, sono disponibili invece due numeri a pagamento:

06.45.69.82.45 per la luce;

06.45.69.82.40 per il gas.

Tariffe gas eni

Tariffe gas Eni: i servizi

Scopriamo come con le tariffe gas di Eni si possono fare affari

Le tariffe gas Eni sono tra le più importanti nel mercato libero dell’energia e consentono ai consumatori di risparmiare cifre davvero interessanti in bolletta senza per questo dover modificare il proprio stile di vita o rinunciare a sicurezza e trasparenza. Eni propone all’utenza una vasta gamma di tariffe gas così da consentire a chiunque di trovare quelle più adatte alle proprie specifiche esigenze di consumo.

Non solo, le varie offerte e tariffe gas Eni includono anche alcuni vantaggi aggiuntivi davvero molto interessanti come il check-up energetico gratuito, il prezzo bloccato e una serie di sconti specifici per quelli che attivano la domiciliazione bancaria. Inoltre le tariffe gas Eni potranno essere monitorate dal cliente in qualsiasi momento semplicemente visitando il sito web ufficiale con un qualsiasi dispositivo dotato di connessione a internet.

Le tariffe gas di Eni sono molto vantaggiose

Tutte le offerte e le tariffe gas Eni consentono anche di tenere il prezzo bloccato per diverso tempo per chi attiva la domiciliazione bancaria. Si potrà inoltre accedere al servizio clienti in qualsiasi momento e da qualunque luogo per monitorare nel dettaglio ogni aspetto legato alla propria fornitura. Non è un caso che siano già migliaia gli utenti che scelgono di affidarsi alle tariffe gas Eni per la propria fornitura, e il loro numero è destinato ad aumentare dal momento che entro il luglio 2019 finirà il mercato tutelato.

Il decreto Bersani e il successivo decreto del 2007 hanno fatto in modo che gli utenti potessero scegliere in completa autonomia il proprio fornitore energetico gas e luce, questo ha comportato una vera e propria rivoluzione nel mondo dell’energia perché ha aperto a nuove prospettive di risparmio. Ci sono tariffe gas Eni per tutti i gusti e per tutte le necessità, si va da quella con due anni di prezzo bloccato e 40 euro di buono da spendere negli e-store, fino a quelle con tariffe che calano a partire dal secondo anno. Insomma, per cominciare a risparmiare concretamente non resta che sfogliare le tante offerte e tariffe gas Eni e scegliere le migliori per le proprie necessità. Basteranno quindi solo pochi click per attivare le tariffe desiderate e per avere tutte le informazioni utili.

Costo corrente al Kw

Costo della corrente al kw

Il costo della corrente al Kw subisce molti fattori

Chi deve decidere con che fornitore sottoscrivere il suo nuovo contratto di energia elettrica deve avere alcune informazioni molto precise sulla propria utenza e sul costo corrente al Kw così da massimizzare le possibilità di risparmio. Per conoscere il prezzo dell’energia elettrica bisogna anzitutto distinguere tra il mercato di maggior tutela e il mercato libero. Il costo corrente al Kw varia e affidarsi al mercato libero, teoricamente, garantisce maggiori possibilità di risparmio.

Nel mercato libero ad esempio il costo corrente al kw viene stabilito dai diversi fornitori sulla base dell’offerta, dei servizi inclusi e dei vantaggi abbinati alla tariffa. Il prezzo dell’energia può essere bloccato per un periodo che va dai 12 mesi in su e in alcuni casi può essere applicato uno sconto al prezzo variabile che viene stabilito dall’Autorità. In alcuni casi alcuni fornitori regalano al cliente anche un bonus kWh sulla bolletta del primo mese o sul consumo annuale.

Quando si parla di kwh ci si riferisce comunque all’energia necessaria per fornire una potenza di un kilowatt per un’ora ed è l’unità di base per la definizione del costo dell’energia elettrica. Il costo di un kwh dipende direttamente dal volume dei consumi e alle quote fisse legate alla potenza impegnata.

Il costo della corrente al Kw può variare

Nel regime di maggior tutela invece, il costo corrente al kw viene fissato ogni trimestre dall’Autorità per l’Energia, e questo garantisce che per un periodo predefinito il prezzo dell’energia rimarrà invariato. A stabilire il costo corrente al kw per la tariffa monoraria e bioraria è l’AEEGSI, oggi ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente).

Per scoprire il costo corrente al kw sarà sufficiente utilizzare uno dei tanti siti specializzati nel confronto delle tariffe gas e luce per individuare quelle più adeguate alle proprie necessità. Chiaramente bisognerà però sempre tenere conto delle proprie abitudini di consumo al fine di massimizzare il risparmio e ridurre al minimo le brutte sorprese. Conoscere il costo corrente al kw nel mercato di maggior tutela e in quello libero consente a ciascun utente di scegliere in completa libertà così da tutelare sempre i propri interessi senza dover cambiare stili di vita.