Aliquota ammortamento software agevolazioni

Aliquota ammortamento software agevolazioni: tutta la normativa

Capiamo se la aliquota ammortamento software agevolazioni può fare al caso nostro

L’aliquota ammortamento software agevolazioni comprende tutta una serie di soluzioni gestionali molto interessanti per le piccole e medie aziende. Il DDL della legge di stabilità 2017 ha infatti previsto nell’ottica dell’Industria 4.0 di introdurre una agevolazione chiamata Iper Ammortamento. Tale agevolazione prevede in sostanza di maggiorare del 150% il costo di acquisto di beni strumentali materiali (Allegato AL. 232/2016). La aliquota ammortamento software agevolazioni consente di avvantaggiarsi: le piccole e medie imprese di qualsiasi settore possono innovare i propri macchinari così da migliorare ogni aspetto legato al business e riuscire a competere all’interno di un mercato contrassegnato da margini di profitto sempre più bassi.

Chi può beneficiare della specifica aliquota ammortamento software agevolazioni?

I soggetti che possono beneficiare dell’aliquota ammortamento software agevolazioni potranno godere di una ulteriore maggiorazione del 40% del costo di acquisto di tutta una serie di beni immateriali come software, piattaforme e applicazioni. La aliquota ammortamento software agevolazioni è molto importante all’interno dello scenario economico generale in quanto si rivolge indistintamente a tutte le piccole e medie imprese. Anche le aziende più piccole potranno sfruttare l’aliquota ammortamento software agevolazioni per maggiorare del 150%, ai fini della determinazione sul piano fiscale delle quote di ammortamento, il costo di acquisizione di beni strumentali materiali ad alto contenuto tecnologico. Chi volesse avere un’idea precisa della lista di questi beni materiali strumentali potrà farlo consultando l’allegato A della L. 232/2016. Tale nuova disciplina peraltro va a potenziare quella c.d. super ammortamento software che prevede una maggiorazione del 40% per gli investimenti effettuati in taluni beni immateriali (vedi allegato B L.232/2016). Gli incentivi dell’aliquota ammortamento software agevolazioni viene applicata agli investimenti effettuati dalle aziende in nuovi beni strumentali effettuati entro la fine del 2017 (entro il 30/6/2018 al sussistere di determinate condizioni come l’avvenuto pagamento del 20% del costo di acquisizione). Si tratta quindi di una ghiotta opportunità per tutte quelle aziende che vogliono sfruttare la congiuntura per potenziare i propri strumenti e intraprendere così un duraturo e profittevole percorso di crescita e valorizzazione degli investimenti effettuati.

Cosa considerare all’interno degli argomenti della aliquota ammortamento software agevolazioni?

Rientrano nella lista dei beni immateriali funzionali all’industria 4.0 inclusi nell’aliquota ammortamento software tutti quei sistemi, piattaforme e applicazioni di realtà virtuale per lo studio realistico di componenti e operazioni in contesti immersivi o solo visuali, e anche software e applicazioni utili per la ricostruzione virtuale di contesti reali. All’interno dell’elenco ci sono anche software e sistemi utili a facilitare la condivisione di dati e le informazioni tra aziende e ambiente circostante grazie a una rete capillare di sensori intelligenti interconnessi. Rientrano nella lista di agevolazioni dell’aliquota ammortamento software anche i software e le applicazioni per il dispatching delle attività e per l’instradamento dei prodotti nei sistemi produttivi, i software per la gestione della qualità e quelli per favorire l’accesso a risorse di supporto a processi produttivi. Con il termine di industria 4.0 a cui fa riferimento la aliquota ammortamento software agevolazioni si intende una tendenza all’automazione industriale che integra nuove tecnologie produttive ai fini del miglioramento delle condizioni di lavoro e della produttività e qualità degli impianti. Rientrano nell’aliquota anche sistemi di supporto alle decisioni in grado di dare indicazioni in tempo reale per migliorare la qualità dei prodotti.

Medico del lavoro Milano

Medico del lavoro Milano: quali sono i suoi compiti principali

Ecco come il medico del lavoro Milano potrà aiutarvi

Esistono diversi centri specializzati nel territorio dove poter prenotare una visita presso il medico del lavoro a Milano, una figura professionale che eroga servizi basati su corretti protocolli sanitari e assicura la piena attuazione delle norme vigenti in materia di salute presso i luoghi di lavoro. Il servizio specifico di medico del lavoro Milano è utile per effettuare accertamenti preventivi e periodici sia per quanto riguarda il personale, sia per quanto riguarda i luoghi di lavoro. Il medico del lavoro Milano valuterà i rischi a cui potrebbero essere esposti i lavoratori, questo nell’ottica di tutelare i loro diritti e la loro salute. E’ possibile prenotare esami e visite specialistiche presso i centri specializzati dove si troverà personale altamente qualificato e di grande esperienza che utilizzerà esclusivamente apparecchiature tecnologicamente avanzate. Il medico del lavoro a Milano si occuperà della gestione dei referti medici e della verifica e dell’aggiornamento della mappa di rischio.

Il medico del lavoro Milano offre ed eroga molti servizi

I centri specializzati che hanno un medico del lavoro Milano offrono anche ai pazienti tutte le informazioni necessarie e sono costantemente aggiornati su tutte le ultime normative di legge per la tutela del lavoratore e dell’azienda.  La legge che regola la nomina del medico del lavoro a Milano competente è inclusa nel testo unico D.Lgs81/2008, una legge che regolamenta la materia dell’igiene e della sicurezza all’interno degli ambienti di lavoro. Secondo la legge è prevista la presenza di un medico competente sul posto di lavoro per assolvere a tutte le incombenze relative alla tutela della salute. Il primo punto deve essere quindi la nomina del medico competente che dovrà operare in collaborazione con la struttura dell’azienda e con il supporto logistico dei centri specializzati. Non solo, il medico del lavoro a Milano esegue anche visite mediche nell’ottica di garantire la sicurezza ai lavoratori. Facendo un esempio concreto il medico del lavoro a Milano esegue delle visite preventive n fase pre-assuntiva così da accertare l’esistenza di eventuali limitazioni a esporre il lavoratore ad ambienti potenzialmente rischiosi. Inoltre il medico del lavoro a Milano esegue anche visite periodiche da eseguire con cadenza variabile in base al rischio. Ci si potrà rivolgere al medico del lavoro a Milano anche per sottoporsi a visite pre-espatrio, il che riguarda soprattutto i dipendenti in missione di lavoro all’estero. Qualora un lavoratore ritenesse di avere dei disturbi correlati all’esposizione lavorativa dovrebbe contattare il medico del lavoro a Milano.

Il medico del lavoro Milano offre soluzioni all’avanguardia

I centri medici specializzati in sicurezza del lavoro offrono anche servizi mirati alla sicurezza dell’azienda e dei suoi dipendenti. Il medico del lavoro a Milano si occupa anche di tutte quelle misure di prevenzione e protezione che devono essere adottate dal datore di lavoro e dai lavoratori. Queste misure di prevenzione e protezione sono state decise proprio per migliorare le condizioni di lavoro e ridurre quindi di conseguenza la possibilità di infortuni di lavoratori e collaboratori. Il centro medico specializzato offre dei servizi di prevenzione e protezione sul luogo di lavoro e il medico del lavoro Milano si occupa anche della valutazione dei rischi in tutti gli ambienti di lavoro.

Gestionale Sap

Gestionale Sap: tutti gli utilizzi e le implementazioni

Capiamo come con il gestionale Sap si potranno ottenere grandi vantaggi

Le piccole e medie aziende che vogliono emergere all’interno di un mercato sempre più contrassegnato da bassi margini di profitto e da una concorrenza sempre più competitiva possono contare su uno strumento utile come il gestionale Sap per potenziare ogni aspetto legato alla gestione aziendale in modo rapido e sicuro. Facile da utilizzare da parte di chiunque, il gestionale Sap consente di gestire in modo efficace la piccola impresa assicurandone la crescita e offrendo soluzioni accessibili per la gestione di ogni singolo aspetto dell’azienda, dalle vendite fino ai rapporti con i clienti, alla contabilità e alle attività operative.

Il gestionale Sap è realmente una soluzione vantaggiosa?

Si tratta di una soluzione di gestione aziendale pensata per snellire i processi operativi consentendo di agire solo sulla base di informazioni tempestive e di promuovere una crescita redditizia. Utilizzato da migliaia di aziende in tutto il mondo e da 2500 solo in Italia, il gestionale Sap consente di ottenere rapidamente un quadro d’insieme così da monitorare in tempo reale la situazione aziendale e trovare soluzioni a ogni possibile criticità. La chiave del successo per le aziende è quella di ottenere una chiara visione di tutti gli aspetti del business così da rimanere sempre competitivi. Uno strumento come il gestionale Sap permette di semplificare i processi complessi e di migliorare le modalità di accesso alle informazioni così da agevolare decisioni di business ottimizzate. Il gestionale Sap può concretamente mettere in condizione qualsiasi azienda di agire e pensare con chiarezza e velocità e di colmare così il divario sempre esistente tra strategia ed esecuzione rimuovendo ogni ostacolo nel percorso di crescita. Facendo un esempio concreto le pmi che decidono di dotarsi del gestionale Sap avranno a disposizione uno strumento utile per l’emissione di preventivi, per l’elaborazione di ordini, per impostare le consegne, aggiornare le scorte e la gestione delle fatture, i crediti e i debiti. Il gestionale Sap serve anche a ottenere il controllo di tutte le informazioni su clienti e fornitori (profili, anagrafiche sintetiche, saldo dei conti e analisi della filiera di vendita) e a ottimizzare il potenziale della divisione servizi e la pianificazione delle interazioni con i clienti. Stiamo parlando insomma di una singola soluzione integrata pensata per garantire una chiara visibilità sull’intera azienda e soprattutto un controllo completo su ogni aspetto legato alle attività operative.

Come si comportano le pmi con il gestionale Sap

Le pmi con un gestionale Sap potranno estrapolare tutte le informazioni aziendali critiche assicurando un accesso e un uso immediato in tutta l’azienda. Per quanto riguarda contabilità e finanza ad esempio, il gestionale Sap offre una vasta gamma di strumenti utili per gestire e semplificare le operazioni finanziarie, per automatizzare le attività contabili giornaliere come la tenuta della contabilità generale e le registrazioni di prima nota. Con il gestionale Sap s potranno svolgere tutte le attività bancarie come l’elaborazione di pagamenti, estratti conto, riconciliazione dei conti e gestione del flusso di cassa. Non solo, si potrà utilizzare il gestionale Sap anche per fare raffronti tra pianificato ed effettivo e per ottenere un quadro aziendale preciso in qualsiasi momento. Infine si potranno integrare tutte le operazioni finanziarie con gli altri processi aziendali come acquisti e vendite.